bratislava 3

“FIGURE SALESIANE RILEVANTI TRA IL XIX E XX SECOLO”. Seminario Europeo. Bratislava – Slovacchia, dal 31 ottobre al 4 novembre 2018

 Vojnary: il paese nativo del beato Titus Zeman, SDB.  Il gruppo dei Cultori di Storia Salesiana intorno alla sua statua,...

equipe acssa brasil e secretarios inspetoriais

VIII ENCONTRO ACSSA BRASIL E SECRETÁRIOS/AS INSPETORIAIS – 04 a 06 de setembro de 2018

No quinto ano de existência da ACSSA Brasil, a Equipe e Secretários/as Inspetoriais reuniram-se em Brasília DF para formação, avaliação...

copertina braido

Pietro Braido: Per una storia dell’educazione giovanile nell’oratorio dell’Italia contemporanea

I saggi di Braido qui proposti rappresentano un’occasione propizia per riportare l’attenzione sull’importanza di un sempre più rigoroso prosieguo degli...

acssa Spagna giugno 2018

Breve riassunto del verbale della riunione di ACCSA-E tenuta nella Casa Don Bosco il 30 giugno 2018

  Saluti del presidente  Rivolgo a tutti un cordiale saluto, con una menzione speciale a María Dolores (Loli) Ruiz, che...

india

CONTINENTAL SEMINAR OF ACSSA SOUTH ASIA “Incisive and Innovative Salesian Personalities of India” Don Bosco Provincial House, Hyderabad, 22-24 June 2018

The third continental seminar of South Asia ACSSA – the first of the continental seminars of this season – commenced...

ACSSA Italia 28 aprile 2018

Riunione annuale della Presidenza ACSSA

Il 28 aprile 2018 si è tenuta all’Università Pontificia Salesiana (Roma) la seduta annuale della Presidenza ACSSA (Associazione Cultori Storia...

Ventura pib

L’immagine di don Bosco sulla stampa italiana. Negli anni 1888, 1929 e 1934

  Appare in prossimità della Pasqua questo volume della Piccola Biblioteca dell’Istituto Storico Salesiano (ISS), che affronta un tema di...

ACSSA- 17 febbraio 2018 (002)

Assemblea ACSSA Spagna – Madrid, 17 febbraio 2018

  BREVE RIASSUNTO DEL VERBALE DELLA RIUNIONE DI ACSSA-ESPAÑA TENUTO A MADRID IL 17 FEBBRAIO 2018   Il 17 febbraio...

appunti di pedagogia (2)

Appunti di pedagogia di Giulio Barberis (1847-1927)

Il sacerdote salesiano Giulio Barberis entra nella cerchia dei discepoli e collaboratori di don Bosco, riconosciuti come figure chiave per...

ciammaruconi 3

Un clero per la «città nuova»

PREFAZIONE di Augusto D’Angelo   Littoria, dal punto di vista storico, rappresenta un osservatorio interessante per molti motivi. È il...

Atti-ACSSA2015

Percezione della figura di don Bosco all’esterno dell’opera salesiana (SDB e FMA) dal 1879 al 1965

VI Convegno internazionale di studi organizzato dall’Associazione dei Cultori di Storia Salesiana (ACSSA), in collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano; si terrà...

< >

Verifica dei seminari continentali già realizzati e di quelli in programma

I lavori della presidenza ACSSA, riunitasi il 3 dicembre 2011 a Roma (Casa generalizia SDB), principalmente si sono concentrati sulla verifica dei seminari continentali già realizzati e di quelli in programma da realizzare nel corso dell’anno 2012 e dell’anno 2013. In primo luogo si è fatta la verifica del 1° Seminario per l’Africa e il Madagascar, svoltosi dall’11 al 14 ottobre 2011 a Nairobi (Kenya). Per vari motivi finora questo continente non entrava nell’ambito dell’interesse diretto dell’ACSSA. Perciò questo seminario africano ha costituito una novità nell’attività dell’ACSSA. Senz’altro è una esperienza che dovrebbe dirigere e orientare la futura strategia di proposte culturali, tenendo presenti le esigenze specifiche di questa area geografica. Si è visto che è stato di notevole apprezzamento il concentrarsi sulle problematiche legate non tanto alla storiografia salesiana africana – d’altronde molto scarsa – ma sulle questioni inerenti alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale. Una questione che richiede indicazioni più specificate a seconda dei paesi di questo immenso continente. Lo scambio di esperienze in questo settore tra i partecipanti è stato di arricchimento, tuttavia si è rivelata l’urgenza di elaborare, quanto prima, una specie di guida o manuale per gli “archivisti” salesiani che sarebbe d’aiuto di come trattare in concreto tale materia di conservazione della memoria salesiana, con una attenzione tutta speciale per le nuove tecnologie in continuo sviluppo. Dunque, questo primo seminario africano è stato valutato come un augurio per un cammino da proseguire in vista di far nascere una nuova mentalità nella Famiglia Salesiana Africana, che si mostra assai sensibile alla tradizione orale, ma ancora poco a quella documentata. La Presidenza ha approvato il piano di pubblicazione degli Atti di questo appuntamento storico che potranno essere di stimolo per altre simili iniziative.

Un altro momento importante dei lavori è stata la valutazione di preparazione dei due seminari continentali programmati per l’anno 2012 (il tema: “Lo stato della storiografia salesiana nella regione. Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale”). Soprattutto si è esaminato lo stato di preparazione del Seminario Americano che avrà luogo a Retito das Rosas (Brasile) dal 17 al 20 marzo 2012. La parte logistica è piuttosto ben avanzata, così risulta dai rapporti dei responsabili (sr. Maria Imaculada da Silva FMA e don Geraldo Adair SDB). Ciò che suscita qualche perplessità sono alcune difficoltà inerenti all’individuazione delle persone qualificate sia tra i SDB sia tra le FMA, capaci di attuare una verifica della produzione storiografica salesiana, tenendo presente la storiografia civile e quella ecclesiastica generale. Un lavoro di capitale importanza che dovrebbe non solo effettuare lo stato qualitativo delle ricerche sull’Opera salesiana, ma essere uno stimolo per dare nuovi impulsi orientativi nei campi di indagine da intraprendere e nella metodologia di un lavoro storico scientificamente valido. Per il Seminario Europeo, che avrà luogo a Benediktbeuern (Germania) dal 31 ottobre al 4 novembre 2012, si sono concordate alcune linee in comune in relazione all’impostazione di questo appuntamento, cioè dare la precedenza alla dimensione storiografica, riservando però uno spazio alle problematiche legate alla conservazione, organizzando una specie di laboratorio per trattare in concreto le nuove questioni archivistiche emerse in seguito alle nuove tecnologie in continuo progresso.
Brevemente si è esaminata la preparazione di altri due seminari continentali da svolgere entro l’anno 2013, cioè quella per l’India e l’East Asia-Oceania. Per questi due seminari continentali non si esclude una variazione tematica a seconda delle esigenze regionali.
Un momento di importanza è stato riservato all’elaborazione dei temi da proporre ai ricercatori dell’ACSSA e ad altri della Famiglia Salesiana per il 6° Congresso mondiale dell’ACSSA Percezione della figura di Don Bosco nelle regioni d’inserimento dell’Opera salesiana (sarà tenuto ai Becchi-Italia dal 30 aprile al 3 maggio 2015). Si è trattato di chiarire che il convegno internazionale organizzato dall’ACSSA, in collaborazione con l’ISS, avrà una impostazione che completi le tematiche che saranno l’oggetto del congresso mondiale, proposto dal Rettor Maggiore per l’autunno 2014. Soprattutto il convegno dell’ACSSA avrà carattere storico e con una attenzione alla percezione della “Figura” di don Bosco nelle realtà locali d’inserimento salesiano. Con questo evento l’ACSSA vuole inserirsi nelle proposte avanzate dal Rettor Maggiore, il quale ha formulato l’augurio di far conoscere la figura del comune Fondatore e Padre e Maestro dei giovani attraverso varie iniziative culturali.
Un altro impegno della presidenza è stata la valutazione di alcune proposte di ricerche di storia salesiana, realizzate da membri dell’ACSSA, da pubblicare in una delle collane promosse dall’associazione. Le proposte sono state apprezzate, anche se si è constatato il bisogno di ulteriori chiarimenti e approfondimenti, prima di passare all’atto operativo.
Si è trattato anche dell’attività dei rami locali dell’ACSSA. In particolare di quello appena fondato, cioè del Ramo Italiano che sta già realizzando alcuni lavori in comune, concentrandosi sul contributo da portare per il seminario europeo 2012. Anche l’ACSSA-Spagna ha già messo alcuni piani comuni in vista del medesimo seminario continentale. Inoltre i Membri Spagnoli hanno pianificato altri ambiziosi progetti di ricerche e, soprattutto, hanno progettato un lavoro che custodisca il patrimonio scientifico dello stimato studioso salesiano spagnolo don José Ramón Alberdi, primo Presidente dell’ACSSA.
Un altro punto della riunione è stato l’esame delle domande di ammissione. Sono stati ammessi due nuovi membri: don Jos Claes SDB (Oostende – Belgio) e don Gérard Durieux SDB (Bruxelles – Francia-Belgio Sud). La Presidenza ha conferito il titolo del Membro Onorario al conosciuto studioso belga della salesianità don Jacques Schepens SDB in ossequio alle numerose e qualificate ricerce realizzate da lui stesso o sostenute in quanto docente sia all’UPS, sia a Lovanio e sia a Benediktbeuern (Germania).
Uno degli ultimi momenti del lavoro è stato l’esame dei lavori riguardanti la creazione di una banca dei dati bibliografici all’interno del sito dell’Istituto Storico Salesiano: si tratta di avere uno strumento per la raccolta della bibliografia relativa alla storia salesiana. Un progetto che richiede ancora alcune precisazioni relative al personale che dovrebbe esercitare un ruolo di coordinatore per gli studiosi coinvolti in questa opera per renderla operativa.
Al raduno hanno partecipano sr. Grazia Loparco, presidente, sr. Maria Maul, don Francesco Motto, don Norbert Wolff, e don Stanisław Zimniak, segretario; l’assenza degli altri tre membri della Presidenza è giustificata per la distanza della loro residenza da Roma.

A cura di Stanisław Zimniak (segretario dell’ACSSA)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail