bratislava 3

“FIGURE SALESIANE RILEVANTI TRA IL XIX E XX SECOLO”. Seminario Europeo. Bratislava – Slovacchia, dal 31 ottobre al 4 novembre 2018

 Vojnary: il paese nativo del beato Titus Zeman, SDB.  Il gruppo dei Cultori di Storia Salesiana intorno alla sua statua,...

equipe acssa brasil e secretarios inspetoriais

VIII ENCONTRO ACSSA BRASIL E SECRETÁRIOS/AS INSPETORIAIS – 04 a 06 de setembro de 2018

No quinto ano de existência da ACSSA Brasil, a Equipe e Secretários/as Inspetoriais reuniram-se em Brasília DF para formação, avaliação...

copertina braido

Pietro Braido: Per una storia dell’educazione giovanile nell’oratorio dell’Italia contemporanea

I saggi di Braido qui proposti rappresentano un’occasione propizia per riportare l’attenzione sull’importanza di un sempre più rigoroso prosieguo degli...

acssa Spagna giugno 2018

Breve riassunto del verbale della riunione di ACCSA-E tenuta nella Casa Don Bosco il 30 giugno 2018

  Saluti del presidente  Rivolgo a tutti un cordiale saluto, con una menzione speciale a María Dolores (Loli) Ruiz, che...

india

CONTINENTAL SEMINAR OF ACSSA SOUTH ASIA “Incisive and Innovative Salesian Personalities of India” Don Bosco Provincial House, Hyderabad, 22-24 June 2018

The third continental seminar of South Asia ACSSA – the first of the continental seminars of this season – commenced...

ACSSA Italia 28 aprile 2018

Riunione annuale della Presidenza ACSSA

Il 28 aprile 2018 si è tenuta all’Università Pontificia Salesiana (Roma) la seduta annuale della Presidenza ACSSA (Associazione Cultori Storia...

Ventura pib

L’immagine di don Bosco sulla stampa italiana. Negli anni 1888, 1929 e 1934

  Appare in prossimità della Pasqua questo volume della Piccola Biblioteca dell’Istituto Storico Salesiano (ISS), che affronta un tema di...

ACSSA- 17 febbraio 2018 (002)

Assemblea ACSSA Spagna – Madrid, 17 febbraio 2018

  BREVE RIASSUNTO DEL VERBALE DELLA RIUNIONE DI ACSSA-ESPAÑA TENUTO A MADRID IL 17 FEBBRAIO 2018   Il 17 febbraio...

appunti di pedagogia (2)

Appunti di pedagogia di Giulio Barberis (1847-1927)

Il sacerdote salesiano Giulio Barberis entra nella cerchia dei discepoli e collaboratori di don Bosco, riconosciuti come figure chiave per...

ciammaruconi 3

Un clero per la «città nuova»

PREFAZIONE di Augusto D’Angelo   Littoria, dal punto di vista storico, rappresenta un osservatorio interessante per molti motivi. È il...

Atti-ACSSA2015

Percezione della figura di don Bosco all’esterno dell’opera salesiana (SDB e FMA) dal 1879 al 1965

VI Convegno internazionale di studi organizzato dall’Associazione dei Cultori di Storia Salesiana (ACSSA), in collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano; si terrà...

< >

Seminari per Africa, America, Asia e Europa

La Presidenza ha riconfermato in modo definitivo la realizzazione dei seminari per: Africa, America, Asia (2) e Europa. Quanto al continente africano (compreso Madagascar) si è notato, dopo aver avuto vari colloqui con il Consigliere Regionale don Basañes, che il tema La storiografia salesiana poteva essere interessante, però più urgente sembra sia il discorso della produzione del materiale documentario e della sua conservazione e, soprattutto, la cura adeguata degli archivi ispettoriali e locali. I luoghi in cui si potrebbe svolgere il seminario sono: Nairobi (Kenya) e Addis Abeba (Etiopia). Le lingue del seminario: inglese e francese. La Presidenza ha cercato di enucleare meglio il tema che potrebbe interessare l’Africa. Un’altra questione importante è precisare i destinatari: a chi vogliamo rivolgerci? A nome della Presidenza i lavori saranno coordinati da don Motto, aiutato da qualcun altro e, soprattutto, da uno in loco. Si suggeriscono i nomi dei Membri ACSSA dell’Africa, ad esempio sr. M. Rohrer e don Albert Kabuge e, soprattutto, due validi studiosi: don Marcel Verhulst e don Léon Verbeek.
Per quanto riguarda la preparazione del seminario americano non ci sono novità rispetto a ciò che è stato già detto nel corso della riunione del 1° maggio. Responsabili a nome della Presidenza dell’ACSSA per la parte logistica sono: sr. Maria Imaculada da Silva e don Norman Bercian.
Si è ritornati sul discorso di trovare persone capaci di affrontare la tematica della storiografia non salesiana. Ma la cosa più impegnativa e difficile sarà quella di trovare le persone della Famiglia Salesiana adatte a fare uno studio serio sulla storiografia salesiana.
Don Impelido e don Kapplikunnel sono stati d’accordo che si dovrà seguire la prassi già sperimentata, cioè realizzare due seminari distinti: un seminario per l’East Asia-Oceania e un altro per il Sud Asiatico (India). L’argomento di studio sia uguale per entrambi, forse con qualche accentuazione che rispetti la situazione della regione in questione. Per l’organizzazione del primo è responsabile a nome della Presidenza don Impelido e del secondo don Kapplikunnel.
Per il seminario europeo si è proposto il centro di studi e di formazione della casa salesiana di Benediktbeuern. Don Norbert Wolff e sr. Maria Maul saranno responsabili per la parte logistica, aiutati da don S. Zimniak. La data è stata già fissata: dal 31 ottobre al 4 novembre 2012. Si è discusso sull’impostazione del seminario, cioè riservare lo spazio forse per due interventi generali in relazione all’attuale stato della storiografia ecclesiastica e di quella laica. Invece per la verifica e una valutazione della storiografia salesiana europea non dovrebbe essere difficile trovare le persone, vista la conoscenza della mappa degli studiosi della Famiglia Salesiana in Europa.
È stato formulato in modo definitivo il tema per i seminari continentali:
Lo stato della storiografia salesiana nella regione e la conservazione del patrimonio culturale
Naturalmente si è osservato che tale tema potrà essere modificato a seconda delle circostanze locali. Sarà obbligatorio, nel corso di tali seminari, riservare uno spazio notevole per la discussione dei temi di studio per il 6° Congresso internazionale. La Presidenza intanto è stata concorde sull’argomento da proporre, che scaturisce dal bicentenario della nascita di S. Giovanni Bosco: Don Bosco nelle regioni d’inserimento dell’Opera salesiana.
Si tratta di indagare su come don Bosco è stato percepito dalla cultura locale: pedagogia, arte, letteratura, musica, teatro, sport, attività di associazione ispiratesi a lui, ecc. Si suggerisce di puntare sullo studio della variegata produzione che non è frutto del lavoro dei membri della Famiglia Salesiana. Dallo scambio di pareri si è visto che le cose devono essere precisate quanto prima per garantire un’impostazione chiara, specie per coloro che non sono addentro alle ricerche di carattere scientifico. Comunque, si intende evitare di studiare il don Bosco “storico”, poiché oramai sono pochi gli spazi della sua vita non penetrati dagli studi. Sembra sia giusto partire dall’anno della sua morte, anno 1888 e procedere sino al dopo Vaticanum Secundum oppure all’anno 1968: anno in cui si è avuto a che fare con una nuova stagione culturale.
Si è deciso di partire dal primo materiale non salesiano nei singoli paesi, dedicato al santo torinese. Quanto alla data dello svolgimento del convegno, si è suggerito l’autunno 2014. Per la località si è confermato Roma oppure i Becchi, preferibile come località in cui è venuto al mondo il Fondatore.
È stato riferito sulla presentazione degli Atti di Torino all’Università Pontificia Salesiana (Roma), realizzata il 20 ottobre 2010. Una iniziativa da proporre in altri ambienti e paesi. Ma di ciò devono incaricarsi i Membri dell’ACSSA.
In materia di collane dell’ACSSA è stata avanzata la proposta di tradurre in italiano le memorie di: Ernest MACÁK, De la otra parte de las rejas. Diario del campo de concentración de Podolínec (Eslovaquia). Edición de Jesús-Graciliano González. (= Associazione Cultori Storia Salesiana – Varia, 5). Roma 2007. Una idea interessante, data la risonanza positiva della versione spagnola. Per tale lavoro sarebbe disponibile il signor Sergio Todeschini (Membro ACSSA).
Brevemente si è parlato della decisione della fondazione del Ramo Italiano dell’ACSSA che si prevede per il 1° novembre 2010, cioè alla conclusione del congresso mondiale su don Rua (Casa generalizia, Via della Pisana, 1111).
Per il funzionamento degli altri rami locali ACSSA permane la difficoltà di trovare personale capace di coordinamento e che abbia un po’ di tempo libero.
Nuovi soci ACSSA ammessi: Signor Roberto Arbonio Rondón Morles (Venezuela) e Signora Clarisa Borgani (Argentina).
Si è parlato del Bollettino Informativo che dovrebbe uscire una volta all’anno e che in futuro potrebbe essere sostituto da una specie di “News letter”. Permaneva la questione del personale che dovrebbe seguire l’inserimento di dati. Si è riproposto di invitare un Membro spagnolo dell’ACSSA per la prossima riunione della Presidenza. Infine è stato proposto di convocare un incontro con coloro che sono venuti per il congresso mondiale Don Rua nella storia al fine di sensibilizzare meglio ai seminari continentali.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail