ACSSA19052016

Riunita la nuova Presidenza ACSSA

Il 19 maggio presso la sede dell’Istituto Storico Salesiano nella casa generalizia di Roma si è riunita la nuova Presidenza...

Mogliano Veneto 2016

Il servizio dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice durante la Grande Guerra

Si è  svolto a Mogliano Veneto (Treviso, Italia) con soddisfazione di tutti i numerosissimi partecipanti, il convegno nazionale di studio...

I salesiani di Don Bosco nel paese dei cedri. I primi venticinque anni di presenza salesiana in Libano – 1952-1977

I salesiani di don Bosco nel paese dei cedri

Un nuovo volume di Vittorio Pozzo SDB. *** L’Istituto Storico Salesiano, l’Ambasciata del Libano presso la Santa Sede, la Casa Editrice...

Vol VII Epistolario D. Bosco

Epistolario, (Don Bosco) vol. VII (1880-1881)

È arrivato in libreria un nuovo volume dell’edizione critica delle lettere del santo. Lo ha curato, come i precedenti, don...

acssa02112015-DSCN4927

Percezione della figura di don Bosco all’esterno dell’opera salesiana (SDB e FMA) dal 1879 al 1965

VI Convegno internazionale di studi organizzato dall’Associazione dei Cultori di Storia Salesiana (ACSSA), in collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano; si terrà...

Raccolta di Ricerche Storiche Salesiane

Ricerche Storiche Salesiane vol65 2015 A034 n2

ANNO XXXIV – N. 2 (65) LUGLIO-DICEMBRE 2015 SCARICA L’INDICE DEL FASCICOLO RSS vol65 2015 A034 n2 indice SFOGLIA IL...

BENEDIKTBEUERN GERMANIA 31 OTTOBRE – 4 NOVEMBRE 2012a

Benediktbeuern (Germania) Lo stato della storiografia salesiana nella regione

SEMINARIO EUROPEO Lo stato della storiografia salesiana nella regione. Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale Benediktbeuern 31 ottobre – 4 novembre 2012 http://www.seminarioeuropeoacssa.altervista.org/...

CACHOEIRA DO CAMPO BRASILE 17-20 MARZO 2012

Cachoeira do Campo (Brasile) Lo stato della storiografia salesiana nella regione. Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

Seminario americano di storia salesiana. L’appuntamento avrà luogo in Brasile a “Retiro das Rosas” – Rodovia dos Inconfidentes, Km 75...

Kenia_Karen_Convegno14102011

Storia dell’Opera Salesiana in Africa-Madagascar

I Convegno Internazionale di Storia dell’Opera Salesiana in Africa-Madagascar  

testata50

Preparazione del 5° Convegno Internazionale dedicato al rettorato di don Michele Rua

All’inizio della riunione i Membri presenti della Presidenza hanno voluto ricordare il defunto don Ramón Alberdi, primo Presidente dell’ACSSA, il...

testata30

Ricerche in vista del 5° convegno internazionale su don Michele Rua

Al centro dei lavori è stata la valutazione dell’andamento delle ricerche in vista del 5° convegno internazionale su don Michele...

< >

Tag: Francesco Motto

Il servizio dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice durante la Grande Guerra

Mogliano Veneto 2016

Si è  svolto a Mogliano Veneto (Treviso, Italia) con soddisfazione di tutti i numerosissimi partecipanti, il convegno nazionale di studio “Salesiani e Figlie di Maria Ausiliatrice durante la Grande Guerra”, promosso dall’Istituto Storico Salesiano, dal Centro studi delle FMA di Roma ed organizzato dal Gruppo di Ricerca Storica Astori “don Giuseppe Polo” di Mogliano Veneto.

Ad apertura dei lavori il moderatore, dott. Luciano Tumburus, ha dato la parola al sindaco della città e al presidente della provincia trevigiana che hanno espresso la loro piena condivisione dell’iniziativa del Convegno e hanno sottolineato che essa, mentre onora la città e la stessa provincia, incoraggia quanti si impegnano nella valorizzazione della storia del proprio territorio, oltre che arricchire le giovani generazioni, spesso ignare di tutto ciò che le ha precedute.

Dopo il saluto del direttore dell’Istituto, don Ivan Ghidina, sono intervenuti, come da programma, i tre relatori. Il prof. Giancarlo Rocca ha presentato il quadro generale del grande contributo, spesso ignorato dagli stessi storici, offerto in Italia dai Religiosi e dalle Religiose alla Grande Guerra. I grandi numeri, noti, dei Religiosi arruolati, sono certamente superati da quelli, non noti, delle Suore che hanno curato, assistito, accolto feriti, orfani, sfollati, poveri in genere. Nei lazzaretti dove si era come reclusi per settimane onde non diffondere malattie infettive, spesso solo loro hanno accettato di vivere.

È poi seguita la relazione del prof. Francesco Motto, SDB, che ha individuato la duplice dimensione dell’azione salesiana in tempo di guerra: metà salesiani con le armi o la barella in mano al fronte e negli ospedali, e l’altra metà con i libri e la penna in mano nelle proprie case ad insegnare, assistere, educare ragazzi, spesso poveri, orfani, lavorando il doppio in sostituzione degli arruolati.

La prof.ssa Grazia Loparco a sua volta si è inoltrata nell’ambito delle FMA, che – tanto con le varie centinaia di suore-infermiere negli ospedali, quanto con le migliaia di quelle impegnate nel quotidiano lavoro educativo e nell’assistenza da lontano ai militari al fronte (raccolta di denaro, alimenti, indumenti…) – non sono certo restate estranee alla vita del paese.

La relazione finale del dott. Giuseppe Del Todesco Frisone sulla realtà di Mogliano Veneto e del Collegio Salesiano “Astori” durante la Grande Guerra, ha suscitato l’entusiasmo dei presenti, che hanno ritrovato la loro storia familiare nelle parole e nelle immagini del proprio paese un secolo fa.

La poesia “La Madonnina blu” in dialetto veneto, scritta nei locali del collegio salesiano da Renato Simoni, uno dei redattori del famoso giornale di trincea “La Tradotta”, ha chiuso un interessante pomeriggio di cultura locale e di storia nazionale.

(cf. http://www.infoans.org/ – 18 maggio 2016)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Epistolario, (Don Bosco) vol. VII (1880-1881)

Vol VII Epistolario D. Bosco

È arrivato in libreria un nuovo volume dell’edizione critica delle lettere del santo. Lo ha curato, come i precedenti, don Francesco Motto, l’ex direttore dell’Istituto Storico Salesiano, attuale Presidente dell’Associazione Cultori Storia Salesiana e docente all’Università Pontificia Salesiana.

Si tratta del volume dell’epistolario n. VII (Roma, LAS 2016, lett. 3121-3561) che in 555 pagine raccoglie oltre quattrocento lettere scritte da Don Bosco nel biennio 1880-1881. Il testo delle singole lettere è stato verificato sui manoscritti e sugli originali disponibili in archivi italiani e non, ed è impreziosito da tutti gli apparati scientifici utili e talora necessari per una loro miglior comprensione. Un’ampia introduzione ne indica il valore e ne traccia una sintesi dei maggiori contenuti.

Un numero così alto di lettere, mediamente quattro per settimana, permette di individuare le preoccupazioni e le sollecitudini quotidiane di Don Bosco, posto al vertice di una società salesiana in forte espansione geografica e di personale, con tutti i relativi problemi di carattere formativo, pedagogico, sociale, economico ed anche politico.

I numerosi indici finali offrono un immediato riscontro delle centinaia di persone convolte, dei numerosi temi trattati, dei luoghi visitati nei viaggi in Italia ed in Francia… Per Don Bosco anche il biennio 1880-1881, come i due precedenti (1876-1877, 1878-1879), è stato intensissimo, ricco di eventi, sia dolorosi, come il rischio di espulsione dei Salesiani dalla Francia nel 1880 e il duro “scontro finale” con mons. Gastaldi sul finire del 1881, sia gioiosi, come la fondazione della prima casa salesiana in Patagonia (1880) e a Roma (1881).

“Se il santo educatore di Torino ha lasciato un’indelebile traccia nella storia” – riporta don Motto – non è tanto per i conosciutissimi avvenimenti dell’infanzia, della giovinezza e del primo oratorio di Valdocco (di cui lui stesso ci ha lasciato memorie, ma non corrispondenza), quanto per la sua instancabile azione da fondatore nel secondo ottocento, nel quale invece le 4.500 lettere conservate costituiscono fonte essenziale, anche se non unica, paradossalmente poco conosciuta”.

(Cf. http://www.infoans.org/ – 14 Marzo 2016)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

VI Convegno internazionale ACSSA: nuove cariche nella Presidenza e un libro

Si è concluso ieri, 1° novembre il VI Convegno internazionale dell’Associazione Cultori Storia Salesiana (ACSSA). Nelle 5 giornate del convegno si sono succedute quasi 40 relazioni preparate da studiosi/e di 16 nazioni diverse, è stato rilasciato un volume sui 20 anni dell’ACSSA e si è rinnovata la Presidenza.

Gli interventi del convegno hanno toccato la stampa quotidiana, periodica, pedagogica, l’editoria infantile, la toponomastica, i monumenti, l’intestazione a Don Bosco di scuole statali e private non salesiane, opere sociali, carceri, ospedali; testimonianze sugli effetti della devozione popolare anche in contesti prevalentemente non cristiani…

Alcune ricerche su temi civili (la costruzione di Brasilia, l’istituzione della giornata della gioventù, il 31 gennaio di ogni anno, a Santo Domingo da parte delle autorità statali) hanno aperto orizzonti di tipo socio-politico propri di alcuni ambienti latino-americani. È emerso però con chiarezza che la maggiore incidenza di Don Bosco nei diversi contesti va cercata soprattutto nel campo educativo.

Alla chiusura del convegno si è provveduto al rinnovo quinquennale della presidenza dell’Associazione, che dal convegno precedente ha fatto registrare un aumento notevole di soci, specie tra le FMA, e di sezioni nazionali. Pertanto si è deciso di modificare ad experimentum lo statuto e di aumentare il numero dei membri della Presidenza per una maggiore rappresentatività continentale.

Sono stati eletti 4 consiglieri/e per l’Europa, 2 per l’Asia, 2 per l’Africa, 2 per l’America, mentre il direttore dell’Istituto Storico Salesiano fa parte di diritto della presidenza. Tra gli 11 consiglieri, tre sono Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA).

La carica di Presidente è stata attribuita al prof. don Francesco Motto, per quella di segretario/economo è stato confermato don Stanislaw Zimniak.

Nell’ambito del convegno è stato anche rilasciato il volume “Investire nel futuro tutelando la memoria. Venti anni dell’Associazione Cultori di Storia Salesiana (1995-2015)”, curato da sr Grazia Loparco, FMA, e don Zimniak. Il volume presenta in due parti la vita dell’associazione e alcune riflessioni sul rapporto stretto tra memoria, storia e attualità dal titolo “Memoria in prospettiva”.

Si legge nella prefazione del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime: “Quando noi ci accostiamo alla memoria storica di Don Bosco e dei suoi discepoli, rimaniamo toccati profondamente dalla loro vigorosa audacia apostolica e, nel contempo, sentiamo sorgere dentro di noi una specie di chiamata a cercare e studiare nuove strade per l’evangelizzazione dei giovani, attraverso l’educazione e l’istruzione, specie di quelli che si trovano in maggiore disagio”.

“Per la costruzione dell’identità salesiana è insostituibile la conoscenza storica. In un tempo in cui la mobilità e il cambiamento caratterizzano il clima culturale che si respira, è di vitale importanza soprattutto nel percorso formativo delle future FMA curare queste dimensioni perché non si disperda un patrimonio che costituisce la ricchezza della nostra Famiglia religiosa” aggiunge la Superiora generale delle FMA, Madre Yvonne Reungoat.

[tratto da infoans]

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

Le lettere di don Bosco

Incontro di don Francesco Motto sulle lettere di don Bosco a Castelnuovo Don Bosco – 28 marzo 2015 in occasione del Bicentenario della nascita.

 

Castelnuovo Don Bosco – 28 marzo 2015

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p01/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p02/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p03/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p04/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p05/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Le lettere di Don Bosco – don Francesco Motto p06/06 from PRIMARADIO on Vimeo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

L’educazione salesiana dal 1880 al 1922

Sono stati pubblicati gli atti del 4° Convegno Internazionale di Storia dell`Opera Salesiana, svoltosi dal 12 al 18 febbraio 2006 a Città del Messico e promosso dall`Associazione Cultori di Storia Salesiana (ACSSA) in stretta collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano (ISS).
L`opera, in due volumi, raccoglie 33 ricerche riguardanti la prassi apostolico-educativa salesiana nel periodo che va dal 1880 al 1922 e che coprono varie aree geografiche dell`Europa, delle Americhe e dell`Africa. Sono stati analizzati numerosi settori e tipologie dell`azione salesiana.

Dalla lettura emerge chiaramente che i membri della Società Salesiana e dell`Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice non solo si presentano come educatori/educatrici, ma sono stati anche percepiti come tali dai vari operatori sociali, culturali e, soprattutto, dalle autorità scolastiche sia ecclesiastiche che civili. Dalle ricerche emerge anche la piena convinzione dei religiosi e delle religiose di essere portatori di un proprio sistema educativo.

L’educazione salesiana dal 1880 al 1922

L’educazione salesiana dal 1880 al 1922

Il primo volume contiene cinque relazioni a carattere generale e dieci che riguardano vari Paesi d`Europa: Italia, Spagna, Austria e Inghilterra, e un Paese africano: la Repubblica Democratica del Congo. Nel secondo volume sono collocate le indagini riguardanti l`opera salesiana nelle Americhe: Argentina, Brasile e Messico sono rappresentati da quattro contributi per ciascun Paese. Una singola ricerca, invece, è dedicata a Bolivia, Colombia, Ecuador, Stati Uniti e Uruguay.

I due volumi, curati da don Jesús Gracilino González, sr. Grazia Lo parco, don Francesco Motto e don Stanislaw Zimniak, è edito dalla LAS – Libreria Ateneo Salesiano.

tratto da infoans e pubblicato il 08/06/2007

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

25° anniversario di fondazione dell’ISS

(ANS – Roma: 22 dicembre 2006) – L’Istituto Storico Salesiano (ISS), con sede presso la Casa Generalizia, celebra il 23 dicembre il suo 25° anniversario di fondazione. In tale occasione i membri dell’ISS hanno riepilogato in una lettera, inviata anche al Rettor Maggiore, il cammino dell’Istituto e i frutti del lavoro svolto in 25 anni di attività. La lettera partendo dalla decisione del Rettor Maggiore don Egidio Viganò che, in applicazione di una delibera del Capitolo Generale 21 del 1978, aveva eretto l’ISS, documenta la stima data al lavoro dell’Istituto dai due Rettori Maggiori successivi, don Juan Vecchi e don Pascual Chávez. Don Francesco Motto, attuale direttore dell’ISS, ha colto l’occasione per ringraziare il suo predecessore e fondatore dell’ISS don Pietro Braido e per auspicare nuovi studiosi di storia salesiana provenienti da tutte le Regioni della Congregazione. In 25 anni di impegno l’ISS ha messo a disposizione oltre 10.000 pagine di testi critici e di studi recenti su Don Bosco, che dovrebbero aiutare la riflessione della Congregazione in occasione del prossimo Capitolo Generale 26 dal tema “Da mihi animas, cetera tolle” che si celebrerà nel 2008.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

Progetto “Don Rua 2010”

Convocata e presieduta dal Rettor Maggiore don Pascual Chávez il 25 novembre 2006, ha avuto luogo alla Casa generalizia una prima riunione di un gruppo di studiosi di storia, pedagogia e spiritualità salesiana, in vista della celebrazione del centenario della morte di don Rua (2010) e, in prospettiva, del bicentenario della nascita di don Bosco (2015). Nel corso della seduta sono stati discussi gli orientamenti, le finalità e le metodologie con cui avviare specifici studi al riguardo, tenendo presente per altro quanto già previsto in sede ACSSA. L’intera Congregazione sarà chiamata a collaborare, sia con ricerche in sede locale sia con partecipazione a studi promossi dal Centro. Al termine della riunione il Rettor Maggiore ha nominato il direttore dell’Istituto Storico Salesiano, Francesco Motto, presidente del Comitato Promotore di tale “Progetto”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]

Atti del seminario ACSSA di Hong Kong

Nella collana Varia dell’ACSSA sono invece stati editati, a cura di Nestor Impelido, gli Atti del seminario ACSSA di Hong Kong (dicembre 2004): “The Beginnings Of The Salesian Presence In East Asia”, Part One” “The Salesians of Don Bosco”; Part Two: “The Salesian Family (FMA, CSM, SIHM, DQUM, DBV)”. I volumetti sono stati preceduti dall’altro, “Start Afresh from Don Bosco” del direttore dell’ISS, Francesco Motto, che raccoglie la sua predicazione degli Esercizi spirituali tenuti negli Stati Uniti nel 2005.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]