appunti di pedagogia (2)

Appunti di pedagogia di Giulio Barberis (1847-1927)

Il sacerdote salesiano Giulio Barberis entra nella cerchia dei discepoli e collaboratori di don Bosco, riconosciuti come figure chiave per...

Raccolta di Ricerche Storiche Salesiane

Ricerche Storiche Salesiane vol68 2017 A036 n1

ANNO XXXVI – N. 1 (68) GENNAIO-GIUGNO 2017 SCARICA L’INDICE DEL FASCICOLO RSS vol68 2017 A036 n1 indice    ...

ciammaruconi 3

Un clero per la «città nuova»

PREFAZIONE di Augusto D’Angelo   Littoria, dal punto di vista storico, rappresenta un osservatorio interessante per molti motivi. È il...

Atti-ACSSA2015

Percezione della figura di don Bosco all’esterno dell’opera salesiana (SDB e FMA) dal 1879 al 1965

VI Convegno internazionale di studi organizzato dall’Associazione dei Cultori di Storia Salesiana (ACSSA), in collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano; si terrà...

Raccolta di Ricerche Storiche Salesiane

Ricerche Storiche Salesiane vol67 2016 A035 n2

ANNO XXXV – N. 2 (67) LUGLIO-DICEMBRE 2016 SCARICA L’INDICE DEL FASCICOLO RSS vol67 2016 A035 n2 indice    ...

ACSSA19052016

Riunita la nuova Presidenza ACSSA

Il 19 maggio presso la sede dell’Istituto Storico Salesiano nella casa generalizia di Roma si è riunita la nuova Presidenza...

Mogliano Veneto 2016

Il servizio dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice durante la Grande Guerra

Si è  svolto a Mogliano Veneto (Treviso, Italia) con soddisfazione di tutti i numerosissimi partecipanti, il convegno nazionale di studio...

POZZO Vittorio

I salesiani di don Bosco nel paese dei cedri

Un nuovo volume di Vittorio Pozzo SDB. *** L’Istituto Storico Salesiano, l’Ambasciata del Libano presso la Santa Sede, la Casa Editrice...

Epistolario, (Don Bosco) vol. VII (1880-1881).

Epistolario, (Don Bosco) vol. VII (1880-1881)

È arrivato in libreria un nuovo volume dell’edizione critica delle lettere del santo. Lo ha curato, come i precedenti, don...

acssa02112015-DSCN4927

Percezione della figura di don Bosco all’esterno dell’opera salesiana (SDB e FMA) dal 1879 al 1965

VI Convegno internazionale di studi organizzato dall’Associazione dei Cultori di Storia Salesiana (ACSSA), in collaborazione con l’Istituto Storico Salesiano; si terrà...

BENEDIKTBEUERN GERMANIA 31 OTTOBRE – 4 NOVEMBRE 2012a

Benediktbeuern (Germania) Lo stato della storiografia salesiana nella regione

SEMINARIO EUROPEO Lo stato della storiografia salesiana nella regione. Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale Benediktbeuern 31 ottobre – 4 novembre 2012 http://www.seminarioeuropeoacssa.altervista.org/...

CACHOEIRA DO CAMPO BRASILE 17-20 MARZO 2012

Cachoeira do Campo (Brasile) Lo stato della storiografia salesiana nella regione. Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

Seminario americano di storia salesiana. L’appuntamento avrà luogo in Brasile a “Retiro das Rosas” – Rodovia dos Inconfidentes, Km 75...

Kenia_Karen_Convegno14102011

Storia dell’Opera Salesiana in Africa-Madagascar

I Convegno Internazionale di Storia dell’Opera Salesiana in Africa-Madagascar  

testata50

Preparazione del 5° Convegno Internazionale dedicato al rettorato di don Michele Rua

All’inizio della riunione i Membri presenti della Presidenza hanno voluto ricordare il defunto don Ramón Alberdi, primo Presidente dell’ACSSA, il...

testata30

Ricerche in vista del 5° convegno internazionale su don Michele Rua

Al centro dei lavori è stata la valutazione dell’andamento delle ricerche in vista del 5° convegno internazionale su don Michele...

< >

Tag: Francia

Cronaca di Don Bosco. Prima redazione (1885-1888)

L’Istituto Storico Salesiano (ISS) e la casa editrice LAS hanno appena pubblicato un nuovo volume dal titolo “Cronaca di Don Bosco. Prima redazione (1885-1888)”, XII volume della “Collana Fonti-Serie seconda, di scritti editi e inediti di salesiani”.
La pubblicazione è una delle fonti di cui si servì don Lemoyne per redigere i 45 volumi di “Documenti per scrivere la storia di D. Giovanni Bosco, dell’Oratorio di S. Francesco di Sales e della Congregazione Salesiana”, che sarebbero poi confluiti nei diversi volumi delle Memorie Biografiche.

L’edizione di questa fonte inedita è stata curata da don Pablo Marín Sánchez, membro del ISS. Il libro riporta il testo critico in italiano, lingua originale, della prima redazione della cronaca su Don Bosco curata dal suo giovane segretario Carlo Maria Viglietti, il quale visse a fianco del fondatore dal 20 maggio 1884 in poi. L’introduzione e le note sono in lingua spagnola.

Tale “cronaca primitiva” su Don Bosco comprende i tre ultimi anni della vita del “padre e maestro dei giovani”, cioè dal 24 marzo 1885 al 31 gennaio 1888. Si apre con il racconto dell’ultimo viaggio di Don Bosco in Francia (24 marzo – 6 maggio 1885); del primo e unico viaggio trionfale, di un messe circa, a Barcellona (Spagna); del sogno sull’“avvenire della Congregazione” fatto proprio a Sarrià, presso Barcellona; dell’ultima udienza con Papa Leone XIII; della benedizione del tempio del Sacro Cuore in Roma; del terremoto in Liguria; dell’arrivo dei Salesiani a Londra; della partenza dei missionari salesiani per l’Uruguay e per l’Equatore… La cronaca si chiude con il diario dell’ultima malattia di Don Bosco e della sua morte il 31 gennaio 1888.

Il testo critico della cronaca su Don Bosco scritta dal giovane segretario, “appassionato del santo”, si presenta di grande interesse sia i Salesiani, i membri della Famiglia Salesiana e amici del santo piemontese, e sia per gli studiosi perché è il primo documento più vicino ai fatti, vale a dire il meno elaborato di quelli che poi lo seguirono; dunque “il più sicuro” ed autorevole.

tratto da infoans e pubblicato il 05/03/2010

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’educazione salesiana in anni particolarmente difficili del XX secolo

Si è concluso con la comune soddisfazione dei 45 partecipanti il seminario europeo dell’Associazione Cultori Storia Salesiana – Istituto Storico Salesiano (ACSSA-ISS), tenutosi a Cracovia dal 31 ottobre al 4 novembre, sul tema “L’educazione salesiana in anni particolarmente difficili del XX secolo”.
Nel corso dei lavori, dopo presentazioni generali del contesto educativo europeo e della situazione dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice nella prima metà del secolo XX, sono stati presi in considerazione alcuni paesi dell’Europa occidentale (Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Spagna), e dell’ex blocco comunista dell’Europa Orientale (Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, repubbliche dell’URSS). Oltre 20 le relazioni e le comunicazioni presentate.

Le ricerche, condotte con criteri diversi, a motivo delle varie metodologie adottate dai ricercatori e dalla disponibilità e qualità delle fonti recuperate, hanno fatto emergere la grande capacità dei Salesiani e delle FMA di reagire di fronte a situazioni che rendevano difficilissima e talora rischiosissima, la fedeltà al proprio carisma educativo. A fronte di scelte spesso drammatiche – basti pensare a ciò che ha significato per la chiesa il Fascismo, Nazismo, Comunismo ateo, per limitarci a tre nomi universalmente noti, – i salesiani e le FMA, privi di una specifica preparazione al riguardo, hanno dimostrato una grande capacità di adattamento carismatico, una notevole flessibilità operativa, con opere informali, spesso clandestine, un’ammirevole attenzione ad evitare strumentalizzazioni e delle geniali intuizioni (unite ad inevitabili umane debolezze di pensiero e di azione).

Agli interventi in aula si sono aggiunti momenti di grande commozione, come la visita alla parrocchia salesiana di Cracovia, da dove sono stati prelevati dai nazisti vari salesiani e poi uccisi nel campo di concentramento di Auschwitz, la visita al medesimo e alla vicina storica casa salesiana di Oswiecim. Molto seguita è stata la testimonianza di don Ernest Macák, salesiano slovacco, autentico, anche se sopravvissuto, “martire” del comunismo ateo. Nel corso dei lavori è stata presentata la traduzione in spagnolo di una sua opera “De la otra parte de las rejas” curata da J.G. González.

Un seminario di grande interesse per la Famiglia Salesiana

Un seminario di grande interesse per la Famiglia Salesiana

Un seminario di grande interesse per la Famiglia Salesiana

Un seminario di grande interesse per la Famiglia Salesiana

Un seminario di grande interesse per la Famiglia Salesiana

La presenza di don Augustin Dzidziel, già delegato del Rettor Maggiore per la Polonia e superiore dell’Opera salesiana in Russia, ha permesso anche di “aggiornare” il periodo cronologico preso in considerazione dal Seminario (1900-1960) con la conoscenza dell’arduo lavoro svolto dai salesiani nelle repubbliche sovietiche dagli anni 70 in poi.

Grazie al lavoro che l’ISS-ACSSA sta conducendo la Famiglia Salesiana sta recuperando i documenti, le storie e le testimonianze di tanti suoi “figli e figlie” che, con sacrificio ed anche con il proprio sangue, hanno difeso il gregge giovanile, loro affidato da Dio, dalle mani di chi voleva sottrarli al loro destino di salvezza. È prevista la pubblicazione degli atti del seminario.

tratto da infoans e pubblicato il 06/11/2007

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail [Top]