In Primo Piano

La disperazione dei migranti di ritorno in India

During lockdown a migrant Woman walking with her children La maggior parte dei lavoratori giornalieri stanno fuggendo dalla città di Chennai con le loro famiglie verso i loro villaggi di origine ci dice padre Alphonse Arulanandam, direttore del Don Bosco Surabi. Da quando è stato annunciato il blocco, i lavoratori ospiti nel paese hanno aspettato senza speranza che il governo li aiutasse a raggiungere le loro case. Meglio morire nel nostro paese d'origine che vivere come orfani o disperati qui, dicono.

Leggi tutto...

Il grande cuore dei fiorentini - La carità ai tempi del coronavirus

ICC2501 Il grande cuore della comunita salesiana fiorentina 1Vogliamo farvi conoscere anche il lavoro che Salesiani e Volontari fanno in Italia, perchè la povertà sta iniziando a bussare a molte porte in tutto il mondo, anche dove meno si pensi possa arrivare.

Ora che gli oratori sono chiusi ai ragazzi, che le chiese sono chiuse ai fedeli, i Salesiani sono in mezzo alla gente a portare il loro aiuto.

Una bella testimonianza di un volontario di Firenze che ha deciso di condividere con noi la sua esperienza

Leggi tutto...

Buona Festa del Sacro Cuore

Don Silvio Roggia ci porta alla scoperta della Basilica del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio da un punto di vista nuovo.

Auguriamo a tutti voi un cuore grande capace di accogliere l'amore di Dio che possa donarvi la serentità che tanto è mancata in questo periodo e la speranza di credere ancora nel futuro.

Buona Festa del Sacro Cuore a tutti voi

Salesiani contro il COVID-19

Il messaggio del Rettor Maggiore è rivolto a tutti loro e a tutti voi che non perdete la speranza, che con impegno e coraggio continuate a portare il vostro aiuto insieme ai Salesiani.

La Fondazione DON BOSCO NEL MONDO è accanto a ciascuno di voi in questo momento cosi difficile, vi assicuriamo le nostre preghiere e i nostri ringraziamenti.

In tutto il mondo i Salesiani stanno portando il loro aiuto alle persone più bisognose, non chiudono i loro cuori ai bisogni dei più vulnerabili. Si attivano per coordinare gruppi di volontari e sacerdoti che distribuiscono cibo e generi di prima necessità per chi ne ha bisogno, sensibilizzano le comunità a mettere in pratica e condividere le delle buone pratiche igieniche che possono salvaguardare la loro salute.

Grazie a tutti voi che ci siete sempre accanto.

Per il pane quotidiano

L'Equador è stato uno dei paesi dell'America Latina più colpiti dalla pandemia di COVID-19 con un sistema sanitario giunto al collasso.

Anche qui come in molti altri paesi del mondo è scattato il Lockdown, questa misura per quanto necessaria ha però messo in ginocchio la già fragile economia del Paese. Da quando è iniziata la pandemia a marzo, molti operai giornalieri hanno perso il proprio lavoro e le loro famiglie si sono trovate in grandi difficoltà economiche, senza alcuna fonte di reddito che permettesse loro anche solo di fare un po’ di spesa.

"Per il pane quotidiano" è il nome della catena di solidarietà messa in moto dai salesiani che in Equador sostiene migliaia di famiglie in difficoltà economica.

I salesiani si sono mossi attraverso una catena di solidarietà raccogliendo fondi e distribuendo a queste famiglie più vulnerabili una carta di credito prepagata con 60 dollari da spendere nei negozi di alimentari.

Grazie a questo aiuto, molte famiglie hanno potuto fare una spesa che gli ha permesso di andare avanti per circa dieci di giorni. Questa catena di solidarietà ha coinvolto molti benefattori dell’Equador che hanno voluto sostenere le famiglie più vulnerabili e più a rischio, grazie a loro il progetto è potuto partire e i salesiani hanno aiutato più di 2000 famiglie in difficoltà.

Salesiani del Perù - risposta al COVID-19

Chosica1(Parroquia San Juan Bosco - Chosica - Perù) Nel mondo di oggi la longevità è una notizia, ma una notizia ancora più importante è una longevità attiva, produttiva, serena, con agilità di movimento e un atteggiamento positivo nei confronti della vita.

Tutto ciò descrive perfettamente Rolando Ramos SDB, salesiano del Perù che i suoi 92 anni e nel mezzo della quarantena e dell'isolamento sociale, non può fare a meno di aiutare le famiglie povere di Peruviani e profughi  Venezuelani che gli chiedono aiuto dopo 21 giorni di paralisi totale.

Leggi tutto...

Varazze - Il Covid-19 non ferma il cuore accogliente dell'Oratorio

IT Centrale Varazze 4(Notizie da ICC - di Claudio Caiano) Come tutte le nostre occupazioni, anche la vita dell’Oratorio don Bosco di Varazze è stata travolta dall’emergenza sanitaria legata all’epidemia virale del COVID-19. Tutte le attività ordinarie sono state interrotte in esecuzione delle diverse ordinanze emanate dal Governo, lasciando i nostri ambienti vuoti, immersi in un inedito silenzio e i nostri sguardi spaesati, privati com’erano dei volti familiari dei nostri ragazzi.

Ma non è una porta chiusa che spegne il cuore accogliente di una Casa salesiana. E così mentre gli animatori ogni giorno re-inventano le proprie attività sulle piattaforme digitali, per non lasciare mai soli i nostri ragazzi, in particolare quelli più in difficoltà, l’Oratorio apriva silenziosamente la propria porta di servizio alla Croce Rossa di Varazze.

Leggi tutto...

Un sostegno ai villaggi rurali in India

PHOTO 2020 06 11 20 52 23India –  I villaggi rurali stanno assistendo ad un forte ripopolamento dovuto al fenomeno delle migrazioni di ritorno di coloro che sono fuggiti dalle grandi città perché li non avevano più modo di poter provvedere a loro stessi.

Leggi tutto...

Un ponte di Solidarietà tra l'Italia e la Cina

20200324 201300In questo momento cosi difficile per tutto il mondo, molta solidarietà si sta stringendo attorno all’Italia e agli italiani che si sono sempre dimostrati generosi verso il prossimo e verso chi è meno fortunato.

Diversi gruppi della famiglia salesiana si stanno rivolgendo alla sede centrale per poter essere guidati nell’invio degli aiuti che desiderano far arrivare all’Italia, vogliono farci sentire il loro calore, la loro solidarietà: siamo parte della stessa famiglia, lontani ma sempre vicini.

Leggi tutto...

Strutture per lavare le mani nella parrocchia di Rukago

IIMG 20200519 WA0021n Burundi, con l’arrivo di notizie drammatiche da tutto il mondo riguardanti la pandemia da COVID 19, la popolazione della parrocchia di Rukago era disperata chiedendosi cosa si potesse fare per prevenire i contagi  da Corona virus, allo stesso tempo i missionari salesiani nel paese pensavano alle mosse da mettere in atto per aiutare questa popolazione.

Leggi tutto...

Aiuta un giovane padre in Venezuela

photography of baby holding the hand of person 1246442

Sostieni anche tu il progetto dei salesiani in Venezuela e offrirai a un papà l’opportunità di accedere ad un corso di formazione professionale che gli permetterà di credere ancora in un futuro migliore per sè e per la propria famiglia.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto!

scopri il progetto...

Leggi tutto...

Un nuovo logo per la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO

verticale video e web RGB grandeLa Fondazione DON BOSCO NEL MONDO rinnova la sua veste grafica con un nuovo logo, più moderno più lineare dove il mondo non è più visto come un luogo fisico ma è un mondo fatto di persone, di affetti, dove i rappresentanti dei  cinque continenti si abbracciano attorno alla famiglia salesiana formando un mondo virtuale che ci unisce tutti nella solidarietà e nei principi educativi di don Bosco.  

Leggi tutto...

I SALESIANI PER GLI INDIOS DI MERURI

foto 2 “Penso che saranno giorni molto ricchi, di grande vicinanza, con molta animazione, molto ascolto, molta condivisione. Il mio cuore è veramente felice in questo momento di essere in mezzo a voi”, così  il Rettor Maggiore apre la visita di animazione in Brasile lo scorso aprile. Questa visita ha sollecitato l’impegno della Fondazione DON BOSCO NEL MONDO di realizzare, insieme ai Salesiani dell’Ispettoria Brasile Campo Grande e della Casa Salesiana São Marcos – Missione di Meruri, il progetto “Ripopolamento ittico e tutela ambientale” il cui obiettivo è il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione indigena Boe-Bororo di Meruri attraverso l’empowerment economico e l’auto-sostenibilità.

Leggi tutto...

Premio Nazionale "Maria Rita Saulle"

premio SaulleIeri 28 ottobre 2019 presso l’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” si è svolta la cerimonia di premiazione per la consegna del premio “Maria Rita Saulle” importante riconoscimento per una tesi di dottorato sui Diritti Umani.

Durante la cerimonia, l’Istituto premia, tramite Riconoscimenti Speciali, anche personalità che si sono battute nel corso dell’anno per i diritti umani.

In questa edizione sono stati assegnati tre premi speciali uno dei quali per Padre Jorge Crisafulli, responsabile della comunità di Freetown in Sierra Leone, per il suo lavoro in difesa delle ragazze e dei giovani.

Dopo 11 anni di guerra civile che ha provocato 120mila morti e l’epidemia di Ebola che dal 2014 al 2016 ha causato 4mila decessi le strade di Freetown erano piene di ragazze costrette a prostituirsi per sopravvivere. In quel momento P. Jorge pensa di avviare il programma Girls OS per offrire una vita diversa a queste bambine e ragazze che hanno un’età compresa tra 8 e i 17 anni.

Leggi tutto...

Il lungo viaggio verso casa

8. How long will these flipflops last how long can they keep walking on burning tarmac"Quanto dureranno ancora quelle già logore infradito che portano ai piedi? Per quanto tempo ancora gli permetteranno di continuare a camminare sull'asfalto in fiamme?”

Leggi tutto...

150° Partenza Missionaria Salesiana

Misioneros06

      

Quest’anno 36 salesiani sono partiti verso diverse missioni lontano dalle loro case e dalle loro famiglie, per donare se stessi ai giovani e per seguire il cammino che il Signore ha indicato loro.

Il 29 settembre nella Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino durante la celebrazione eucaristica, il Rettor Maggiore ha consegnato a tutti la croce missionaria, simbolo della loro vocazione, che mostrano con orgoglio.

Leggi tutto...

Delhi sensibilizzazione negli Slum sul COVID - 19

BOSCO 23.2I programmi di sensibilizzazione e il rispetto delle misure di sicurezza sono gli elementi chiave che aiuteranno le persone a combattere contro COVID-19.

Quando si parla di poveri, quelli che vivono nei bassifondi di Delhi, sono i più colpiti dal Lockdown imposto a causa del COVID-19.

Leggi tutto...

“Palabek. Refugio de esperanza”, il documentario che mostra la vita e i sogni dei rifugiati

(ANS – Madrid) â€“ Palabek è il nome dell’ultimo insediamento salesiano aperto nel Nord dell’Uganda, molto vicino al confine con il Sudan del Sud.

Il suo significato in lingua acholi Ã¨ molto esplicito: “Ferma la spada. Non combattere”.

Più di 40.000 persone provenienti dal Paese più giovane del mondo, il Sudan del Sud, vivono in quel campo: per la maggior parte sono donne, bambini e giovani sfuggiti a una guerra che dura da quasi 6 anni e che ha lasciato più di 320mila morti, due milioni di sfollati interni e 2,5 milioni di rifugiati.

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo