L'Equador è stato uno dei paesi dell'America Latina più colpiti dalla pandemia di COVID-19 con un sistema sanitario giunto al collasso.

Anche qui come in molti altri paesi del mondo è scattato il Lockdown, questa misura per quanto necessaria ha però messo in ginocchio la già fragile economia del Paese. Da quando è iniziata la pandemia a marzo, molti operai giornalieri hanno perso il proprio lavoro e le loro famiglie si sono trovate in grandi difficoltà economiche, senza alcuna fonte di reddito che permettesse loro anche solo di fare un po’ di spesa.

"Per il pane quotidiano" è il nome della catena di solidarietà messa in moto dai salesiani che in Equador sostiene migliaia di famiglie in difficoltà economica.

I salesiani si sono mossi attraverso una catena di solidarietà raccogliendo fondi e distribuendo a queste famiglie più vulnerabili una carta di credito prepagata con 60 dollari da spendere nei negozi di alimentari.

Grazie a questo aiuto, molte famiglie hanno potuto fare una spesa che gli ha permesso di andare avanti per circa dieci di giorni. Questa catena di solidarietà ha coinvolto molti benefattori dell’Equador che hanno voluto sostenere le famiglie più vulnerabili e più a rischio, grazie a loro il progetto è potuto partire e i salesiani hanno aiutato più di 2000 famiglie in difficoltà.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo